Effetto Sirchia: una famiglia di pastori tedeschi abbandonata

Cani, padroni & multe

La storia del gatto


Il terranova bagnino per vocazione


Il riccio, abile nuotatore


L'oca da guardia


Gatta salva agnellino dall'annegamento


Arrivano occhiali sole per cani


Fido contro il terremoto

Arte bestiale e altre stranezze


Anima gemella per cani e padroni

La minaccia dei corgi

L'acquario senza acqua

Ah, l'Amour!


Il cane in auto



LA MINACCIA DEI CORGI

f
onte: Virgilio.it

Il welsh corgi pembroke, secondo l'ordinanza firmata dal ministro della Salute Girolamo Sirchia, è una razza canina pericolosa. Pertanto sono obbligatori sia la museruola che il guinzaglio, è necessaria un'assicurazione supplementare per risarcire le potenziali vittime ed è vietato possederli a bambini e criminali. Il ministro è così intervenuto dopo una serie di aggressioni che hanno visto protagonisti cani – nella specie pit bull - inermi passanti e cronisti d'assalto. Ma i corgi sono gli adorati cani della Regina Elisabetta, dai quali non si separa mai, e non perché difendano la Corona. Dodici chili di peso circa e 30 centimetri al garrese, è difficile pensare che possano incutere terrore. E come sono finiti nella lista nera? Si chiede Bruce Johnston, corrispondente dall'Italia del "Telegraph". Forse, verrebbe da rispondere, perché nonostante le loro gambe corte sono comunque cani da pastore. Maria Cristina Strada, allevatrice di corgi assicura: "Conosco quasi tutti i proprietari italiani e non c’è mai stato un episodio di aggressività". E mette in guardia dall'uso improprio della museruola: in casi estremi, ad esempio su un autobus, è necessaria, ma metterla ad un cane con il quale si sta serenamente passeggiando è da evitare, perché come ogni strumento coercitivo, stimola l'aggressività. "Il guinzaglio – precisa la signora Strada - è invece d'obbligo: a patto che a tenerlo vi sia una persona con la testa". E tra le 92 razze feroci elencate nell'ordinanza, accanto ai celeberrimi pit bull, a rottweiler, e schnauzer, si trovano anche i pastori tedeschi, i pacifici san bernardo, i collie, i giocosi boxer. Aspettando che si chiariscano le pericolosità delle varie specie canine, un'utile riflessione arriva dalle parole di sir John Miller, a lungo scudiero reale, che allo storico Graham Turner ha confessato: "Penso di poter dire che la Regina, come me, preferisce gli animali agli esseri umani, almeno per una ragione: non parlano tanto".(g.t.)

<< Indietro

 

Notizie Flash Curiosità e Notizie Cura il tuo animale Forum Rubriche

Commenti e segnalazioni molto gradite a info@baubaunews.it